AGRITURISMO

LA AZIENDA

PRODOTTI

IMMAGINI

LE RICETTE

DOVE SIAMO

HOME

EMAIL


LE RICETTE

Bistecca alla fiorentina

Ingredienti:
una bistecca di circa 800 grammi
sale pepe

Descrizione:
La vera bistecca fiorentina si taglia nella lombata di vitellone di razza chianina o maremmana: ha nel mezzo l'osso ha forma di "T", con il filetto da una parte e il controfiletto dall'altra, ed è alta circa 3 centimetri. Va tenuta a frollare qualche giorno al fresco, però deve essere a temperatura ambiente quando la cuoci. Fai scaldare per bene la griglia, quindi mettici sopra la carne senza condimento: la bistecca deve essere girata una sola volta, e deve cuocere dai 3 ai 5 minuti per parte; il sale va aggiunto sul lato appena cotto. Il segreto sta nella rapidità della cottura e il risultato è che la carne risulta colorita al di fuori, morbida e succosa all'interno.

 

Peposo alla fornacina

Ingredienti:
1 kg. di muscolo di manzo
8 spicchi di aglio
una cipolla
250 grammi di pomodori pelati
un litro di vino rosso
olio extra vergine di oliva, sale, pepe

Descrizione :
Taglia a pezzi il manzo e fallo insaporire in un soffritto di olio, aglio e cipolla; aggiungi i pomodori, sale e abbondante pepe, e copri con il vino . Cuocilo coperto e a fuoco lento per circa 3 ore, mescolando ogni tanto e aggiungendo vino rosso se vedi che si asciuga troppo.
il piatto prende questo nome dai lavoratori delle fornaci di cotto della "fabrica dell'opera del duomo", i quali cuocevano questo piatto mettendo la pentola vicino alla bocca del forno dei mattoni per tutta la mattina, per poi mangiarlo a mezzogiorno

 

Trippa alla fiorentina

Ingredienti:
800 grammi di trippa
500 grammi di pomodori pelati
una cipolla
una carota
un gambo di sedano
parmigiano grattugiato
burro
olio extra vergine di oliva, sale, pepe

Descrizione :
La trippa si acquista già lessata: lavala bene, tagliala a striscioline e mettila a scolare. In un tegame fai rosolare con dell'olio un trito di cipolla, carota e sedano, aggiungi la trippa, i pomodori, sale e pepe, e lascia cuocere con il coperchio per almeno mezz'ora, bagnando eventualmente con dell'acqua se vedi che si asciuga troppo. Alla fine cospargi la trippa con parmigiano e un poco di burro, rimestala e falla riposare qualche minuto prima di servirla.
(ho trovato questo piatto in un ristorante tipico ungherese a Budapest, come piatto tipico di quelle parti, con lo stesso nome e quasi gli stessi sapori. sicuramente è stato esportato molto tempo fa...)

 

Lampredotto

Ingredienti:
mezzo chilo di lampredotto pulito e bollito
una cipolla
una carota
un gambo di sedano
2 pomodori
prezzemolo
basilico
sale, pepe

Descrizione :
In una pentola fai scaldare 4 litri di acqua salata, la cipolla, la carota, il sedano, i pomodori, prezzemolo e basilico: quando bolle tuffaci il lampredotto e lascia cuocere per un'oretta a fuoco lento. Quando è pronto condisci il lampredotto con sale e pepe.


Arista

Ingredienti:
mezzo chilo di lombata di maiale
salvia e rosmarino
sale, pepe

Descrizione :
Il piatto è molto sempice e gustoso, il suo nome esotico risale al concilio di Firenze(1300), quando fu presentato a un pranzo con le autorità religiose ortodosse che parlando greco lo commentarono nella loro lingua (ariston in greco significa buonissimo), ma i cuochi credendo che si trattasse del nome che davano a quel piatto così lo ribattezzarono. Nella stessa occasione fu cambiato il nome al vin santo, che prima si chiamava vin pretto, gli stessi preti assaggiandolo lo paragonarono al vino di Xanto, ma gli stessi cuochi "fiorentinizzarono la parola..

i fa un battuto di salvia rosmarino, sale e pepe e si farcisce la lombata di maiale praticando alcuni fori con la punta di un coltello, poi si mette in forno in una teglia con dell'olio di oliva. a metà cottura, o quando è necessario, si aggiunge un mezzo bicchiere di acqua o vino bianco, la cottura è generalmente ultimata dopo 40 minuti. Nel sugo che rimane nella teglia i fiorentini usano mettere dei fagioli cannellini bianchi lessati, e rimettono in forno per insaporirli ulteriormente.